il network

Lunedì 27 Febbraio 2017

Altre notizie da questa sezione

Blog


CALCIO LEGA PRO

Derby del Po, a Piacenza è disfatta Cremonese (0-3)

Oltre 700 i tifosi grigiorossi a Piacenza. Doveva essere la gara della riscossa, è diventata la gara dei giudizi. Negativi e pesantissimi.

Piacenza-Cremonese (ore 14.30)

Tifosi della Cremonese

Doveva essere la gara della riscossa, è diventata la gara dei giudizi. Negativi e pesantissimi. La Cremonese non trova più il mordente da squadra di vertice, è diventata una preoccupante squadra normale nonostante abbia una rosa di diciotto titolari a confronto di quasi tutte le altre avversarie. Il centrocampo non viaggia più e non porta palloni se non in orizzontale. Gli attaccanti ricevono poche palle e Brighenti le spreca quasi tutte, dietro la difesa appare indecisa su ogni pallone.

Con queste premesse, termina con un risultato bruttissimo il derby del Po. La Cremonese nel 2017 non ha ancora vinto una partita e contro il Piacenza ha subito una pesante sconfitta con tre tiri in porta. Dopo un primo tempo equilibrato con Ravaglia che manda sulla traversa una punizione di Taugordeau, nella ripresa arriva la rete del Piacenza con Pergreffi che su angolo beffa una difesa ferma. La Cremonese insiste in avanti, si procura qualche pallone ma la crisi della squadra è rappresentata dalla crisi del bomber Brighenti che fallisce un paio di palle ghiotte. Poi, su una indecisione tra Marconi e Ravaglia, con il difensore che appoggia male una palla assolutamente innocua, si inserisce Romero che firma il 2-0. Tesser le prova tutte e manda in campo quattro attaccanti. Con la squadra sbilanciata in avanti arriva il terzo gol di Romero tutto solo su assist di Saber (partito in sospetta posizione di fuorigioco) che sulla destra riesce ad arrivare sul fondo per il cross.

  • Al 40' Cremonese annichilita dal terzo GOL del Piacenza con Romero che tocca in porta sul assist di Saber. Attaccante lasciato solo sul secondo palo.
  • Quarto attaccante in campo per la Cremonese: esordisce Talamo al posto di Perrulli
  • Al 28' GOL Piacenza. Raddoppio clamoroso di Romero che sfrutta un tocco corto di Marconi per Ravaglia che non esce dai pali
  • Al 25' esce Brighenti ed entra Scappini
  • Al 21' Ravaglia salva su Matteassi su ennesima mischia in area con palla vagante
  • Al 18' bomba di Belignheri, Pelizzoli mette in corner
  • Insiste la Cremonese. Al 16' cross di Procopio, Brighenti di testa manda alto a porta vuota. Incredibile
  • Tesser toglie Moro per Maiorino
  • Al 9' girata in area di Brighenti ma il tiro è centrale
  • Al 7' colpo di testa di Stanco parato. Si prepara ad entrare Maiorino
  • GOL Piacenza. Al 4' angolo per il Piacenza, Pergreffi si inserisce e di testa segna
  • Al 3' cross di Salviato, Brighenti manca di poco il colpo di testa
  • Nessun cambio alla ripresa del gioco
  • Intervallo
  • Batte Belingheri ma la palla centra la traversa, raccoglie Salviato ma calcia alto
  • Al 43' lancio per Brighenti steso al limite da Pergreffi. Punizione per la Cremonese
  • Al 34' Brighenti in scivolata al limite dell'area colpisce la palla, l'avversario in corsa cade e punizione da posizione pericolosa per il Piacenza
  • Alla mezz'ora da segnalare solo la parata di Ravaglia, derby equilibrato con poche emozioni
  • Dopo 25 minuti poca Cremonese, complice un Piacenza abbastanza chiuso dietro che si affida a ripartenze veloci.
  • Al 15' punizione per il Piacenza, calcia Taugordeau, Ravaglia tocca contro la traversa
  • Gara iniziata con sostanziale equilibrio, il primo affondo è della Cremonese

Confermate le indiscrezioni uscite in settimana. Michele Canini esordisce al centro della difesa accanto a Marconi, mentre a sinistra torna titolare Matteo Procopio, dopo quasi un girone intero in panchina.

Sono più di 700 i tifosi grigiorossi che seguiranno la Cremonese allo stadio Garilli di Piacenza dove va in scena il tradizionale Derby del Po.

12 Febbraio 2017

Commenti all'articolo

  • cristian

    2017/02/12 - 22:10

    Devono solo vergognarsi ! E come sempre, siamo allergici ai Lupini . Cristian

    Rispondi

  • Silvano

    2017/02/12 - 18:06

    La società dopo una deludente campagna abbonamento ha cercato di rimediare l'afflusso dei tifosi con dei buoni risultati raggiunti. Ora che la salvezza è raggiunta, si tira i remi in barca. Chi crede ancora ad una promozione in serie B è un povero illuso. Personalmente ho sempre avuto questa sensazione di ennesimo tradimento. Hasta la vista per l'anno prossimo, per chi ci crede...

    Rispondi

  • Mino

    2017/02/12 - 17:05

    Signori Ratti, Ghiggi e Staboli, "C.V.D." La Cremo' ha perso il primo dei tre incontri " HARD ", il meno "hard", fra l'altro, e con esso il terzo posto in classifica. Desidero farVi notare che, io non ho mai assistito ad alcun incontro dei grigiorossi ", ma dai Vs. articoli ho tratto le mie deduzioni che Vi ho gia' esternato. Tengo a precisare che io non ho il dono "della verita' rivelata", ma ragiono solo con la logica della realta'. La Cremo' e la cabala: "47 morto che parla"! E il morto ha parlato: "da qui (47 punti) non ti muovi e la Giana ti escludera' anche dai Play-Off "! Sig. Giammarioli, com' e' che " piu' si acquistano giocatori di valore e piu' si ottengono insuccessi ". Un anno fa, di questi tempi, Pea era in predicato di esonero. Tesser, cos'e? Un intoccabile? Nessuno mi fara' cambiare idea sui giocatori che passano da Cremona. La citta', con le sue ambigue opportunita' nel tempo libero, e' "il bengodi " dei giocatori ai quali fa venir meno il senso di responsabilita'!

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000