il network

Lunedì 27 Febbraio 2017

Altre notizie da questa sezione

Blog


CALCIO, LEGA PRO

La smentita della Cremonese: 'Tesser non vuole dimettersi'

Voci sulla volontà dell'allenatore erano state diffuse da alcuni organi di stampa, la società: 'Piena fiducia nel lavoro del tecnico'

La smentita della Cremonese: 'Tesser non vuole dimettersi'

Attilio Tesser sulla panchina della Cremonese

CREMONA - Attilio Tesser non ha intenzione di rassegnare le dimissioni e resterà alla guida della Cremonese. Con un comunicato stampa, emesso nella giornata di lunedì 13 febbraio, la società grigiorossa smentisce le voci di un possibile addio dell'allenatore che erano state riportate da alcuni organi di stampa in seguito alla sconfitta (3-0) di Piacenza.

"L’U.S. Cremonese, in seguito a quanto riportato da alcuni organi di stampa, smentisce che il proprio allenatore Attilio Tesser abbia espresso la volontà di rassegnare le proprie dimissioni". Si legge nel comunicato, all'interno del quale la società ribadisce la propria fiducia nel confronti dell'allenatore. "La società nutre piena fiducia nel lavoro del tecnico e nelle sue capacità, sottolineando che le recenti prestazioni non possono sgretolare quanto di buono costruito nella prima parte della stagione. Da oggi stesso si cercherà di ripartire uniti più che mai, preparando al meglio la gara di lunedì prossimo contro l’Alessandria e cercando di ripagare l’affetto e la vicinanza dei nostri tifosi che, anche ieri, nella gara più importante e significativa, hanno dimostrato quanto hanno a cuore i colori grigiorossi".

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI E FOTO

13 Febbraio 2017

Commenti all'articolo

  • Agostino

    2017/02/16 - 07:07

    credo che i problemi della squadra siano a centrocampo,ove il povero perrulli non puo' fare tutto da solo.poi la condizione atletica scadente.poi relgaliamo un giocatore all'avversario STANCO,che non ho mai visto scattare sulla palla!

    Rispondi

  • Mino

    2017/02/14 - 15:03

    Signor Giammarioli, poiche' non si sa spiegare l'origine dell'attuale crisi dei grigiorossi, mi sento di consigliarLe di comparare i filmati delle partite delle 6 squadre di testa nel Girone A, con i filmati delle partite della Cremo' nel 2017. La risposta e' in quei filmati. Se Lei e' un esperto di calcio, sicuramente la trovera'. In ogni modo non si faccia illusioni, come quella che " parlando con la proprieta' ", si possa risolvere la situazione. I problemi di questa squadra non si risolvono in una settimana e come sempre " a parole ". Percio', si aspetti di vedere i grigiorossi ancora perdenti con Alessandria ed Arezzo e scendere posizioni in classifica. Dove Giana e Como saranno " con il fiato sul collo " gia' alla fine di febbraio. Se i giocatori dopo la sosta, hanno perso la condizione ed il ritmo, non saranno " quattro chiacchiere e qualche meeting " a cambiare le cose. Tesser deve avere il coraggio di lasciare in panchina Brighenti e giocare la carta dei giovani acquisti.

    Rispondi

  • cristian

    2017/02/13 - 13:01

    Per me potete anche vincere il campionato battendo Alessandria, Arezzo ,Como Livorno... Ma l'umiliazione resta, e l'onta non si cancella ! Arvedi, Tesser e società (tutta) hanno tradito tutte le premesse , ma non solo sono arrivati a -9 dai piemontesi, hanno avuto il coraggio di giocare la "partita delle partite" senza un minimo di palle, senza mai tirare in porta, senza voglia, senza brio, SENZA DIGNITà Nè VOGLIA DI VINCERE !! Ora devono andarsene . Ripartiamo da una categoria inferiore , come hanno fatto tutte le altre squadre ( Napoli C2, Fiorentina C2, Parma D ecc ecc) , e risaliamo la china con la prospettiva concreta di andare davvero in una categoria che ci compete. Finchè resta questa dirigenza, Arvedi in primis, si resta in serie C ! E mi assumo la responsabilità si ciò che penso e scrivo.. firmandomi ! (Sbaraini Cristian)

    Rispondi

Lascia il tuo commento

Condividi le tue opinioni su La Provincia

Caratteri rimanenti: 1000