il network

Lunedì 29 Maggio 2017

Altre notizie da questa sezione

Blog


CREMONA

Monteverdi Festival salpa per una nuova crociera musicale sul Po

Il 2 e il 3 giugno: un programma che consolida il legame tra le tre città monteverdiane Cremona, Mantova e Venezia

Monteverdi Festival salpa per una nuova crociera musicale sul Po

CREMONA - Sull'onda del successo delle precedenti edizioni, il Monteverdi Festival, organizzato dal Teatro Ponchielli di Cremona, salpa per una nuova Crociera musicale sul Po il 2 e 3 giugno, consolidando il legame tra le tre città monteverdiane − Cremona, Mantova e Venezia. Concerti in battello, ma anche nelle città in cui si approda, per rivivere il viaggio del divino Claudio e valorizzare la forte vocazione di turismo culturale del territorio lombardo-veneto. Una vacanza per scoprire il territorio da una prospettiva insolita: un viaggio scandito dal lento scorrere dell’acqua e ritmato dalla musica.

Una impedibile chicca per gli appassionati di musica e… paesaggio.

Partenza da Cremona il 2 giugno per approdare a Mantova in serata e l’indomani a Venezia. Uno spumeggiante concerto in battello dedicato ai più bei concerti di Vivaldi accompagnerà la ciurma nel primo tratto di navigazione da Cremona a Casalmaggiore. Risalendo il fiume Mincio, tra salici piangenti e argentati, si giungerà a Mantova, ammirandone l'orizzonte mozzafiato al tramonto, ed approdando a due passi da Palazzo Ducale, luogo monteverdiano per eccellenza. Qui il rinomato ensemble Vox Musica eseguirà celebri brani di Monteverdi e di Henry Purcell.

Sabato 3 giugno, la navigazione prosegue: breve tappa nella pittoresca Chioggia, un salto all’isola di S. Giorgio, per arrivare finalmente in laguna. L’arrivo a Venezia ha un sapore antico, e restituisce ai naviganti lo stupore di scoprire una città sull’acqua, dall’acqua. Novità di quest’anno è una visita guidata alla suggestiva Chiesa dei Frari, per rendere omaggio al compositore cremonese qui sepolto. Il viaggio a ritroso si conclude nella Chiesa di S. Rocco, dove il raffinato ensemble olandese Cappella Pratensis eseguirà la Missa cum jocunditate di Pierre de la Rue, forse il più noto compositore della corte borgognona degli Asburgo.

Concerti ricercati e di grande qualità, un paesaggio mozzafiato, ma anche degustazioni della cucina tradizionale di fiume e la convivialità da scoprire durante una vacanza ‘acquatica’, ammirando e vivendo il grande fiume con un ritmo che abbiamo dimenticato…

© RIPRODUZIONE RISERVATA DI TESTI FOTO E VIDEO

18 Maggio 2017