il network

Martedì 13 Novembre 2018

Altre notizie da questa sezione

Blog


San Giovanni in Croce

Scuola in fiamme, ma per finta

La protezione civile entra nelle classi. Utilizzate anche due unità cinofile per accertare la presenza di feriti. Intervento di un'autoambulanza


SAN GIOVANNI IN CROCE - Grande prova di evacuazione della scuola, sabato mattina, a partire dalle 9 e 15, con simulazione di un incendio e la presenza di tre feriti. A condurre le operazioni è stato il gruppo di protezione civile ‘Il Naviglio’ di Canneto sull’Oglio insieme al gruppo dell’Unione dei Comuni Palvareta Nova. Un’attività voluta dall’amministrazione comunale di San Giovanni in Croce - presente con il sindaco Pierguido Asinari e gli assessori Massimiliano Corbari e Fabrizio Galli -, dallo stesso gruppo di protezione civile locale coordinato da Romano Feroldi, e naturalmente dall’Istituto comprensivo ‘Dedalo 2000’ - presente con la professoressa Paola Zorzetto in rappresentanza della dirigente scolastica Maria Assunta Balestrieri e con i responsabili della sicurezza: la maestra Francesca Pedrazzani per le elementari e il professor Roberto Vezzosi per le medie. C’erano anche l’agente di polizia locale Pierangelo Stringhini e il brigadiere Tiziano Marchiori, per i carabinieri di Solarolo Rainerio. 

L’allarme è scattato alle 9 e 15. La presenza di fumo (vero, simulato con due macchine utilizzate nei locali e negli spettacoli) ha fatto scattare la sirena d‘allarme e la fuoriuscita dalle aule degli alunni, secondo le procedure previste. Due unità cinofile hanno accertato la presenza di tre feriti, uno sulla scala e due nelle aule, e sul posto sono giunti anche gli operatori della Padana Soccorso per le cure del caso. Infine un briefing nel campo attiguo per l’illustrazione degli aspetti positivi dell’esercitazione (le uscite sono avvenute nel modo previsto) e quelli da sistemare (necessario un aggiornamento dei registri delle presenze). Ai ragazzi sono state mostrate anche tutte le attrezzature dei gruppi di protezione civile.

03 Giugno 2013